Di seguito viene descritta la procedura generale di intervento su cui si basa il nostro approccio. Ovviamente tale procedura dovrà essere opportunamente customizzata per venire incontro alle specifiche esigenze del cliente, in modo da massimizzare l’efficienza dell’intervento e la soddisfazione del cliente stesso.

 

  1. APPROCCIO INIZIALE

L’approccio iniziale con il cliente ha lo scopo di comprendere le specificità e peculiarità del modo di operare in azienda.

In questa fase iniziale il management aziendale descrive e documenta processi, procedure, modalità e approcci alla gestione dei progetti utilizzati e diffusi in azienda, insieme alle figure identificate e le funzioni tipicamente coinvolte nei progetti.

Lo scopo di questa fase iniziale è realizzare in modo rapido e snello una panoramica, ancora non strutturata, del modo di operare in azienda relativamente alla gestione dei progetti, ma anche all’organizzazione stessa in generale.

 

  1. IDENTIFICAZIONE DEI PROCESSI DI PROJECT MANAGEMENT E FORMAZIONE

Sulla base delle informazioni raccolte viene individuato un set di processi di project management direttamente dallo standard del Project Management Institute (Project Management Body of Knowledge, PMBOK®) che possono essere applicati e opportunamente declinati e adattati ai progetti specifici dell’azienda considerando il settore, il tipo di progetti, il tipo e la dimensione dell’organizzazione,  le caratteristiche del management e il business tipici dell’organizzazione.

Questi processi verranno illustrati in dettaglio durante una fase formativa rivolta ai capi progetto o ad un insieme ristretto di persone selezionate dal management aziendale.

Il riferimento è sempre lo standard del PMBOK®.

 

  1. SELF ASSESSMENT GUIDATO

Una volta apprese le nozioni teoriche basilari per la comprensione dei processi individuati si procede con un Self Assessment guidato basato su domande proposte dallo standard OPM3® opportunamente adattato e scalato alla realtà flessibile della Piccola Media Impresa.

In questo modo si fornisce come output al management aziendale un quadro chiaro della maturità dell’azienda nella gestione progetti indicando in maniera specifica il grado di maturità nei vari processi analizzati, i margini di miglioramento e le possibili aree di intervento.

 

  1. DEFINIZIONE DEL PERCORSO DI MIGLIORAMENTO

I risultati del Self Assessment guidato verranno utilizzati per progettare insieme al management aziendale un percorso di miglioramento basato su obiettivi ben definiti e misurabili:

  • individuando e concordando le aree e i processi su cui intervenire;
  • elaborando un rapporto scritto che definisca nel dettaglio lo stato attuale di processi che si intendono migliorare;
  • definendo gli obiettivi che si vogliono raggiungere e come misurarli;
  • definendo le modalità di implementazione dei miglioramenti sulla base delle indicazioni del PMBOK® ma tenendo in chiara considerazione le specificità dell’azienda.

 

  1. IDENTIFICAZIONE DI UN PROGETTO PILOTA

Insieme al management aziendale si identifica un progetto pilota su cui intervenire applicando i miglioramenti identificati nella fase precedente. Durante questa fase il PM identificato per la gestione del progetto pilota viene affiancato e indirizzato, senza però interferire sulle scelte personali su come impostare il progetto ma garantendo allo stesso tempo che venga seguito il piano di implementazione dei miglioramenti dei processi identificato e concordato con il management aziendale.

 

  1. AFFIANCAMENTO E VALUTAZIONE DEGLI OBIETTIVI

Valutazione degli obiettivi durante l’esecuzione del progetto ed implementazione di eventuali azioni correttive.

 

  1. VALUTAZIONE FINALE DELL’INTERVENTO

Valutazione finale del progetto misurando gli obiettivi specifici dichiarati e individuati inizialmente.